Piano Nazionale Scuola Digitale

Programma triennale dell’Animatore Digitale

Premessa: Riferimenti normativi

L’animatore digitale individuato in ogni scuola sarà formato in modo specifico affinchè possa (rif. Prot. N° 17791 del 19/11/2015) “favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno sul territorio del piano nazionale scuola digitale”.

Il suo profilo (cfr. Azione #28 del PNSD) è rivolto a:

Formazione interna: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l’organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente un formatore), favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative, come ad esempio quelle organizzate attraverso gli snodi formativi.

Coinvolgimento della comunità scolastica: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di workshop e altre attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche attraverso momenti formativi aperti alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

Creazione di soluzioni innovative: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola (es. Uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata; la pratica di una metodologia comune; informazione su innovazioni esistenti in altre scuole; un laboratorio di coding per tutti gli studenti), coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure.

Il piano dell’Animatore digitale vuole essere espressione delle esigenze di tutte le componenti scolastiche coerentemente con quanto previsto dal PNSD (azione #28), e dal piano digitale della scuola. L’animatore digitale dell’istituto coerentemente con quanto previsto dal PNSD (azione #28: “Per rafforzare il carattere innovativo di questa figura, il MIUR svilupperà modalità di interazione dedicate: gli animatori presenteranno un progetto che, una volta approvato, sarà inserito nel piano dell’offerta formativa e pubblicato anche sul sito della scuola e sarà nel tempo oggetto di monitoraggio”.) e dal piano digitale della scuola, di seguito illustra il piano di intervento coordinato con il Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

 

L’animatore digitale del Liceo Artistico “V. Calò”, il prof. Pietro Alfieri ha previsto il seguente piano triennale delle attività sia per gli alunni che per i docenti e tutto il personale ATA. Nella sua attività è supportato dai docenti del team dell’innovazione: Buccoliero Ciro Antonio – Iavernaro Giuseppina – Dubla Elio.

AMBITO

INTERVENTI A.S 2016-2017

FASE PRELIMINARE

Formazione

interna

  • Somministrazione di un questionario on line per la rilevazione delle conoscenze/competenze/aspettative dei docenti e degli alunni per l’individuazione dei bisogni sui 3 ambiti del PNSD (strumenti, curricolo, formazione).
  • Elaborazione degli esiti dell'indagine conoscitiva con la produzione di grafici statistici e relative considerazioni sulle azioni successive da attuare.
  • Pubblicizzazione e socializzazione delle finalità del PNSD con il corpo docente.
  • Produzione di tutorial e dispense sia in formato elettronico che cartaceo per l’alfabetizzazione al PNSD d’istituto.
  • Formazione specifica per Animatore Digitale
  • Formazione base e supporto ai docenti per l’uso degli strumenti tecnologici già presenti a scuola.
  • Formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nell’amministrazione
  • Partecipazione a community in rete con altri animatori del territorio e con la rete nazionale.

Coinvolgimento

della comunità

scolastica

  • Creazione di uno spazio web collegato al sito istituzionale della scuola dedicato al PNSD per informare sul piano e sulle iniziative della scuola.
  • Creazione di un gruppo di lavoro.

Creazione di

soluzioni

innovative

  • Ricognizione della dotazione tecnologica di Istituto e sua eventuale implementazione.
  • Presentazione di strumenti di condivisione, di documenti, forum, blog e classi virtuali.
  • Razionalizzazione risorse a disposizione delle sedi della scuola
  • Selezione e presentazione di Siti dedicati, App, Software e Cloud per la didattica.
  • E-Safety.
  • Collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali di pratica e di ricerca.
  • Avvio alla creazione di uno sportello permanente di assistenza on line su tematiche del PNSD

 

 

AMBITO

INTERVENTI TRIENNIO 2016-2019

A.S 2016-2017

A.S 2017-2018

A.S 2018-2019

Formazione

Interna

  • Formazione specifica per Animatore Digitale
  • Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri animatori del territorio e con la rete nazionale
  • Formazione per l’uso degli strumenti tecnologici già presenti a scuola. (da definire in base a richieste)
  • Formazione sulle metodologie e sull'uso degli ambienti per la Didattica digitale integrata. (da definire in base a richieste).
  • Formazione sulle competenze linguistiche, inclusione, disabilità, cittadinanza globale, alternanza scuola-lavoro, valutazione.
  • Formazione del personale amministrativo in tema di innovazione dei servizi dell’amministrazione scolastica digitale.
  • Coinvolgimento di tutti i docenti all’utilizzo di testi digitali e all’adozione di metodologie didattiche innovative.
  • Formazione specifica per Animatore Digitale
  • Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri animatori del territorio e con la rete nazionale
  • Formazione sulle metodologie e sull'uso degli ambienti per la Didattica digitale integrata. (da definire in base a richieste).
  • Formazione sulle competenze linguistiche, inclusione, disabilità, cittadinanza globale, alternanza scuola-lavoro, valutazione.
  • Sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa.
  • Studio di soluzioni tecnologiche da sperimentare e su cui formarsi per gli anni successivi.
  • Formazione specifica per Animatore Digitale
  • Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri animatori del territorio e con la rete nazionale
  • Formazione sulle competenze linguistiche, inclusione, disabilità, cittadinanza globale, alternanza scuola-lavoro, valutazione.
  • Sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa.
  • Coinvolgimento di tutti i docenti all’utilizzo di testi digitali e all’adozione di metodologie didattiche innovative.
  • Organizzazione della formazione anche secondo nuove modalità (e-learning) (da definire in base a richieste).
   

 

Coinvolgimento della

comunità

scolastica

  • Ricognizione dei progetti dell’Istituto.
  • Partecipazione a progetti (da definire in base a richieste).
  • Coordinamento con le figure di sistema e con gli operatori tecnici.
  • Ammodernamento del sito internet della scuola.
  • Segnalazioni di bandi e opportunità formative in ambito digitale
  • Nuove modalità di educazione ai media con i media.
  • Eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ai genitori e agli alunni sui temi (cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, cyberbullismo)
  • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.
  • Elaborazione di lavori in team e di coinvolgimento della comunità (famiglie, associazioni, ecc.)
    • progetti (da definire in base a richieste).
    • Coordinamento con le figure di sistema e con gli operatori tecnici.
    • Segnalazioni di bandi e opportunità formative in ambito digitale
    • Nuove modalità di educazione ai media con i media.
    • Eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ai genitori e agli alunni sui temi (cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, cyber bullismo)
      • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.
      • Elaborazione di lavori in team e di coinvolgimento della comunità (famiglie, associazioni, ecc.).
 
  • Partecipazione a progetti (da definire in base a richieste).
  • Coordinamento con le figure di sistema e con gli operatori tecnici.
  • Segnalazioni di bandi e opportunità formative in ambito digitale
  • Nuove modalità di educazione ai media con i media.
  • Eventi aperti al territorio, con particolare riferimento ai genitori e agli alunni sui temi (cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, cyber bullismo)
  • Partecipazione a bandi nazionali, europei ed internazionali.
  • Elaborazione di lavori in team e di coinvolgimento della comunità (famiglie, associazioni, ecc.).

 

Creazione di

soluzioni

innovative

  • Ricognizione della dotazione tecnologica di Istituto e sua eventuale implementazione.
  • Selezione e presentazione di Siti dedicati, App, Software e Cloud per la didattica.
  • Presentazione di strumenti di condivisione, di documenti, forum e blog e classi virtuali.
  • Educazione ai media e ai social network.
  • Ricerca, selezione, organizzazione di informazioni su tematiche
  • E-Safety
  • Costruzione di contenuti digitali.
  • Collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali di pratica e di ricerca.
  • Sperimentazione di soluzioni digitali hardware e software sempre più innovative.
    • Aggiornamento costante della selezione e presentazione di Siti dedicati, App, Software e Cloud per la didattica.
    • Utilizzo ed implementazione di strumenti di condivisione, di documenti, forum e blog e classi virtuali.
    • Utilizzo ed implementazione di media e social network.
    • Aggiornamento costante, selezione, organizzazione di informazioni su tematiche
    • E-Safety.
    • Costruzione di contenuti digitali.
    • Collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali di pratica e di ricerca.
    • Adozione nella pratica quotidiana di soluzioni digitali hardware e software sempre più innovative.
    • Aggiornamento costante della selezione e presentazione di Siti dedicati, App, Software e Cloud per la didattica.
    • Utilizzo ed implementazione di strumenti di condivisione, di documenti, forum e blog e classi virtuali.
    • Aggiornamento costante, selezione, organizzazione di informazioni su tematiche
    • E-Safety.
    • Costruzione di contenuti digitali.
    • Collaborazione e comunicazione in rete: dalle piattaforme digitali scolastiche alle comunità virtuali dipratica e di ricerca.
    • Adozione nella pratica quotidiana di soluzioni digitali hardware e software sempre più innovative.
   

 


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.